LA RIVOLUZIONE VERDE DEL #M5S CONTRO IL NERO PETROLIO DI RENZI E CROCETTA

TRIVELLAZIONI-M5S-RENZI-GRILLO.jpg

"Abbiamo un sacco di petrolio in Sicilia e Basilicata che non tiriamo su per colpa dei Comitati locali"
(Matteo Renzi durante un comizio a Brescia, settembre 2014)

"Non capisco perché dobbiamo limitare le estrazioni petrolifere solo in Sicilia. Noi non abbiamo avuto mai un disastro!"
(Rosario Crocetta a Presa Diretta del 22/02/2015)


In Sicilia e Basilicata si estrae il 90% del petrolio italiano. Le compagnie minerarie pagano le royalties più basse del pianeta: il 7% contro il 50% dei Paesi arabi. Il petrolio è un affare solo per chi lo estrae. A tutti gli altri resta l'inquinamento: i dati scientifici dimostrano che nelle zone limitrofe ai giacimenti le classi di tossicità sono altissime. I più a rischio sono i lavoratori impiegati nel settore dell'estrazione, ma anche i cittadini che abitano il territorio limitrofo che risulta contaminato. Gli idrocarburi policiclici aromatici sono la causa principale dei tumori al fegato e al polmone.


Renzi, Pittella e Crocetta vogliono il petrolio, il Movimento 5 Stelle una Rivoluzione Verde. Il Sud Italia potrebbe essere energeticamente indipendente grazie all'energia solare, eolica e geotermica.


Ascolta il video del portavoce al Parlamento europeo Ignazio Corrao.

Informati!

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo