Un futuro rinnovabile è possibile. Eccovi la prova

gestione-energie-rinnovabili.jpg


Il Movimento 5 Stelle al Parlamento Europeo si sta battendo a tutti i livelli per eliminare gli interessi lobbystici che, molto spesso, governano le decisioni di Bruxelles. Uno degli argomenti dove si conservano le sacche di potere più dure a morire è senz'altro quello sull'energia e sul passaggio, doveroso, verso le rinnovabili. Con il contestuale abbandono dei combustibili fossili.

Un nuovo studio di Greenpeace fa luce sull'argomento. Già nel 2050, infatti, il pianeta potrebbe soddisfare interamente il proprio fabbisogno energetico con fonti rinnovabili: uno scenario non solo possibile, ma anche conveniente, come dimostra "Energy Revolution 2015 - 100% renewable energy".

SCARICA QUI IL DOCUMENTO E DIFFONDILO

L'investimento necessario per raggiungere l'obiettivo sarebbe di 1000 miliardi di dollari l'anno, che dovrebbero essere aggiunti a quanto già si spende oggi. Il risparmio che ne deriverebbe parla di 1070 miliardi di dollari l'anno. Insomma, se oggi partissimo seriamente a ridisegnare il mondo, risparmieremmo 70 miliardi di dollari l'anno.

"Non possiamo permettere che le lobby dei combustibili fossili ostacolino il passaggio verso le energie rinnovabili, ovvero la soluzione più efficace ed etica per un futuro energetico pulito e sicuro", ha affermato Kumi Naidoo, Direttore Esecutivo di Greenpeace International. "Vorrei invitare tutti quelli che dicono "non si può fare" a leggere questo rapporto, e riconoscere che una rivoluzione energetica per un futuro 100 per cento rinnovabile si può fare, si deve fare, e sarà un bene per tutti".

Il vertice sul clima che si terrà tra meno di tre mesi a Parigi offrirà ai leader mondiali la possibilità di adottare le misure necessarie e fondamentali per contrastare i cambiamenti climatici.

Restate sintonizzati, il futuro è alle porte.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo