L'Europa del futuro dice no al petrolio

ecologia-greenworld-5stelleeuropa-m5s-5stelleeuropa-affrontemarco-pedicinipiernicola-beppegrillo.jpg


Un'Europa senza petrolio esiste già. La strada l'ha tracciata la Svezia che ha detto addio al carbone e al fossile. Il primo ministro svedese, Stefan Löfven, davanti all'assemblea generale dell'Onu ha detto: "i bambini devono crescere in un ambiente sano, privo di tossine. Combattere le sostanze nocive e far pagare chi inquina è alla base del nostro modo di fare politica". Parole che però non attecchiscono in Italia. ll governo ha tagliato gli incentivi al rinnovabile mandando in crisi il settore e ha rilanciato le perforazioni marine nell'Adriatico per cercare petrolio.

I cittadini e i Comuni possono fare la differenza. In Scozia i residenti di un piccolo Comune si sono auto-organizzati condividendo i loro mezzi di trasporto per andare a lavoro. In un anno si sono risparmiati 1,3 milioni di miglia e 700 mila tonnellate di Co2. In Lussemburgo 3 cooperative hanno trovato un accordo con 200 famiglie e vendono ogni settimana i loro prodotti porta a porta. A Bristol, in Gran Bretagna, il sindaco e parte degli stipendi comunali vengono erogati in una moneta locale così da favorire il commercio in loco. L'obiettivo è quello di aiutare i produttori locali che con quella moneta potranno pagare tutti i servizi locali.


VIDEO. Il petrolio crea povertà. Ascolta e condividi l'intervento di Piernicola Pedicini durante l'agorà a Italia5Stelle


VIDEO. Marco Affronte porterà le idee e le proposte del Movimento 5 Stelle a Parigi durante i negoziati della Conferenza dell'Onu sui cambiamenti climatici. Ascolta e condividi il suo intervento di Imola.


Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo