Un'Europa senza ritegno si alza (ancora) lo stipendio

soldipolitica-sprechi-parlamentoeuropeo-m5s-5stelleeuropa-beppegrillo.jpg


Imbarazzanti. Fuori da ogni logica. Anacronistici.
Sono gli attori di questa Europa delle "firme di nascosto", dei sottotraccia, di quelli che decidono di alzarsi lo stipendio dopo una riunione fatta allo specchio, interpellando il loro "io" profondo. Perché è questo ciò che è successo nel corso della conciliazione sul bilancio dell'Unione europea tra Consiglio, Parlamento e Commissione.

Nel bel mezzo di una delle riunioni è spuntata una norma che aumenterà gli stipendi di oltre 50 mila funzionari europei. Mentre tutta l'Europa sta ancora facendo i conti con le conseguenze del 2008, con la crisi greca, con una deflazione galoppante, con gli scarsi contributi del QE della BCE, in un periodo in cui i cittadini sono chiamati a sforzi smisurati, nel quale un greco su due perderà la propria casa, ecco che l'Europa decide senza alcuna ragione di aumentare i salari dei propri dipendenti.

Stipendi che, tra l'altro, sono già di altissimo livello e neanche lontanamente paragonabili a quelli del settore privato. L'aumento previsto è del 2,4% e costerà a tutti i cittadini parecchi milioni di euro aggiuntivi ogni anno. Questa folle burocrazia dimostra ancora una volta di non avere più titoli per ordinare misure di austerità: dopo aver salvato le banche al servizio di una finanza senza scrupoli, ora l'instancabile lavoro degli eurotecnici viene riconosciuto e premiato con un aumento di stipendio.

L'Europa deve riconquistare la fiducia e il rispetto dell'opinione pubblica, ma con queste norme a tutela della "casta" (se così vogliamo chiamarla) si continua ad andare nella direzione sbagliata. Possiamo ancora evitare quest'aumento, per questo i portavoce del M5S Marco Zanni e Marco Valli - con l'intera delegazione italiana - hanno chiesto alle istituzioni europee una forte azione politica per bloccare questa vergogna. Chiediamo a tutti un atto di buon senso e di dignità.
Fatelo per i cittadini, almeno per una volta.

Guardate e giudicate voi stessi da questa tabella:
aumenti-stipendi-europa.png

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo