regeni-giulioregeni-veritapergiulioregeni-egitto-parlamentoeuropeo-m5s.jpg


Gli egiziani sono arrabbiati, ma non con loro stessi per come è stato torturato e ucciso Giulio Regeni, riconosciuto dalla madre solo dal naso per quanto era sfigurato il volto. Gli egiziani sono arrabbiati perché la pressione mediatica e politica sull'Egitto mette a repentaglio il turismo! Sì, proprio così, Ehab Fawzy, ambasciatore egiziano presso l'Unione europea, e Ahmed Said, deputato del partito "Egiziani liberi", durante un'audizione al Parlamento europeo hanno accusato i deputati europei di aver sollevato un polverone che sta mettendo in crisi il Paese. Vogliono metterci il bavaglio? Il Movimento 5 Stelle respinge ogni intimidazione e chiede a Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri, l'apertura di una indagine indipendente internazionale per ristabilire la verità sulla morte di Giulio Regeni.

di Fabio Massimo Castaldo
"Ci aspettiamo dall'Europa un aiuto per fare piena luce sull'omicidio barbaro e atroce di uno dei suoi cittadini, Giulio Regeni. Il Movimento 5 Stelle ha chiesto ai rappresentanti egiziani in visita al Parlamento europeo di mettere fine a incongruenze, ombre e ambiguità del governo egiziano. I tentativi di depistaggio a poche ore dal ritrovamento del cadavere, la versione degli inquirenti cambiata ben sette volte, la documentazione richiesta dagli investigatori italiani e mai ottenuta, sono brutti segnali. Il Movimento 5 Stelle chiede all'Europa ogni sforzo diplomatico per ristabilire la verità sulla morte di Giulio Regeni. La risoluzione, approvata dal Parlamento europeo in cui si chiede all'Egitto di collaborare, va in questo senso. Per gli egiziani però è un intralcio al loro turismo. Queste dichiarazioni sono scandalose!"


VIDEO. Ascolta le incredibili dichiarazioni dei rappresentanti egiziani sul caso di Giulio Regeni.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo