Con il Ttip addio alle rinnovabili. #TtipGameOver

ttip_rinnovabili_m5s.png


Mandiamo il Ttip in game over. Ieri è iniziato a Bruxelles il 14° round negoziale del TTIP. Commissione europea e governo americano stanno portando avanti un negoziato inutile visto che la Francia ha già messo una pietra tombale sul Ttip e le elezioni americane si avvicinano. Questi negoziati costano milioni di euro ai cittadini e, alla luce degli ultimi sviluppi politici, devono essere sospesi quanto prima per evitare inutili sprechi.

Le nuove anticipazioni sui testi negoziali pubblicati dal The Guardian svelano un nuovo brutto capitolo del Ttip: quello sull'energia. Pur di arrivare a un accordo con gli Stati Uniti, l'Europa è disposta a sabotare le sue politiche contro i cambiamenti climatici, rendendo più difficili gli investimenti nelle rinnovabili. Su questo tema il Movimento 5 Stelle presenterà una interrogazione urgente alla Commissione europea.


Ecco i commenti di Tiziana Beghin, Marco Affronte e Dario Tamburrano.

"Con il Ttip, in sostanza, ci ritroveremmo con elettrodomestici meno efficienti e più voraci di elettricità e con un inquinamento atmosferico ulteriormente acuito dallo sfruttamento di fonti energetiche sempre meno verdi. La chiamano "industry self-regulation" e significa che le imprese, prive di una regolamentazione ferrea, potranno organizzarsi da sole in tema di efficienza energetica. Una politica davvero dissennata, e che mal si concilia con la promessa di ridurre le emissioni dell'80% entro il 2050! Ma perché l'Europa è disposta a svendere le proprie politiche energetiche e ambientali? Il motivo principale è il gas americano". (di Tiziana Beghin)


"Sono indignato: in nome di CHI i negoziatori stanno avanzando simili proposte? Che mandato hanno? Mi domando come sia possibile che l'Unione Europea firmi gli Accordi di Parigi per contrastare il cambiamento climatico e poi negozi segretamente in direzione diametralmente opposta. E' uno scandalo, esigiamo delle risposte. La politica energetica non è un dettaglio: si tratta del futuro del pianeta, di tutti noi! Alcune persone si stanno arrogando in gran segreto il diritto di decidere del futuro di due Continenti, e assieme a loro di tutto il Mondo. Ogni volta che scopriamo qualche notizia, vediamo che i negoziatori lavorano per gli interessi economici delle multinazionali e non certo per il bene dei cittadini europei o americani". (di Marco Affronte)


"Le proposte UE - incredibile eppure vero - rottamano la normativa europea in materia di efficienza energetica ed energie rinnovabili. E' la stessa Commissione Europea a offrire agli USA l'accesso al gas ed all'elettricità USA nell'UE (e viceversa) a condizioni di mercato: significa minare gli incentivi europei alle rinnovabili e rendere pressoché impossibile la protezione dei prosumer (i produttori-consumatori di energia proprietari di piccoli impianti a fonti rinnovabili) cui il Parlamento Europeo sta lavorando e che anche il commissario europeo Cañete ha appena dichiarato di volere". (di Dario Tamburrano)




Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo