Il lavoro sparisce: il caso Ibm

disoccupazione_ibm.jpg


di Laura Agea, Movimento 5 Stelle.

"Salviamo il lavoro. Il Movimento 5 Stelle ha presentato una interrogazione urgente alla Commissione europea per chiedere una azione immediata contro il licenziamento di 156 dipendenti del gruppo Ibm. Il fallimento della strategia di rilancio dell'azienda leader nel settore informatico è una delle cause del licenziamento di 156 dipendenti su 970 nelle quattro sedi di Roma, Milano, Torino e Perugia. Il piano di dismissione del personale coinvolge anche i comparti in Danimarca e in Germania. Quella dell'Ibm è una crisi di fiducia nell'Europa.

A parole l'Europa dice di voler investire nei settori che riguardano l'innovazione, nei fatti invece proprio chi è impiegato nel settore dell'information technology perde il posto di lavoro. La Commissione europea sta fallendo il raggiungimento dei suoi obiettivi 2020 nella lotta alla disoccupazione: innalzamento al 75% del tasso di occupazione, aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo al 3% del PIL europeo, riduzione degli abbandoni scolastici al di sotto del 10%. Senza l'abbandono delle politiche di austerity è impossibile creare crescita!

TABELLA. Il fallimento del governo nel mercato dei sistemi informativi in Italia. Comparto servizi.
(dati Assinform/Assintel)




In Italia limiti delle leggi e ritardi burocratici hanno impedito l'aggiudicazione di contratti e appalti pubblici, rendendo vani i recenti sforzi di rilanciare la competitività dell'azienda. Quella dell'Ibm è solo una delle tante storie da bollettino di guerra della disoccupazione italiana. Negli ultimi 12 mesi di governo Renzi abbiamo perso 135 mila posti di lavoro tra i cittadini con meno di 50 anni e la disoccupazione giovanile sfiora di nuovo il 40%. Perde il lavoro chi è più aperto verso le nuove tecnologie.

TABELLA. Il fallimento della digitalizzazione della pubblica amministrazione.
(dati Assinform/Assintel)




Ma non avevano detto che la priorità del governo era digitalizzare la pubblica amministrazione? Fandonie. Nell'interrogazione che ho presentato assieme a David Borrelli, Fabio Massimo Castaldo e Dario Tamburrano chiediamo all'Europa, inoltre, una risposta forte contro l'abuso delle delocalizzazioni delle produzioni nei Paesi extra-europei. Casi come quello dell'Ibm compromettono la competitività e la sopravvivenza economica dell'Unione europea".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo