erdogan_dittatore.jpg


di Fabio Massimo Castaldo e Laura Ferrara, Efdd - Movimento 5 Stelle

Il gruppo Efdd - Movimento 5 Stelle si è astenuto sulla risoluzione votata al Parlamento europeo sul congelamento temporaneo dei negoziati per l'adesione della Turchia all'Unione europea. Questo è un primissimo passo verso il riconoscimento del mancato rispetto dei criteri necessari per i negoziati, ma bisogna fare sul serio, bisogna fare di più. Chiediamo la sospensione formale dei negoziati, il blocco dei fondi europei di preadesione e la cancellazione dell'accordo sui migranti firmato con Erdogan.

L'Europa deve smettere di finanziare le dittature. Ogni anno milioni di euro di fondi europei attraversano il Bosforo e vanno a finanziare la nascente dittatura turca. In meno di venti anni, da quando Erdogan è al potere, l'Europa ha già trasferito o promesso di stanziare alla Turchia 36,6 miliardi di euro. Non si sa con certezza come Erdogan utilizzi i soldi dei cittadini europei. Non c'è trasparenza come certificato da uno studio del Parlamento europeo, senza contare che i più elementari diritti umani sono ormai negati in Turchia! Non possiamo essere complici dei dittatori!

VIDEO. Ecco l'intervento di Fabio Massimo Castaldo nella plenaria di Strasburgo durante la discussione sulla risoluzione del Parlamento europeo relativa alle relazioni Ue-Turchia.

di Fabio Massimo Castaldo

"Finalmente i deputati europei si sono svegliati. Mi chiedo dove erano quando il Movimento 5 Stelle denunciava le misure liberticide di Erdogan, il fiancheggiamento al terrorismo, le rivendicazioni territoriali in Siria, la negazione del diritto di autodeterminazione dei curdi? O la continua brutale repressione dei diritti umani e delle libertà politiche, l'arresto di 12 parlamentari, di giornalisti e le purghe verso magistrati e poliziotti? La democrazia in Turchia ormai non c'è più e questo è un dato di fatto. Dobbiamo prenderne atto. Chiediamo una sospensione immediata, sine die, del processo di adesione, dei relativi fondi e il rigetto dell'accordo sui migranti perché l'Europa non può essere paralizzata dalle paure della Merkel in vista delle prossime elezioni tedesche. La società civile turca ci chiede una risposta forte e noi non dobbiamo abbandonare quei cittadini al loro destino".


VIDEO. Ecco l'intervento di Laura Ferrara nella plenaria di Strasburgo durante la discussione sulla risoluzione del Parlamento europeo relativa alle relazioni Ue-Turchia.

di Laura Ferrara

"La Turchia é sempre più lontana dall'Europa. Il contro-golpe di Erdogan sta rafforzando il suo potere autoritario. Ad essere soffocata é la legittima opposizione parlamentare e della società civile al suo governo nonché la libertà di espressione della stampa e dei cittadini. Le notizie diffuse dagli organi di stampa dicono che ora Erdogan avrebbe i numeri per una riforma costituzionale in senso iper-presidenzialista che completerebbe questa svolta autoritaria. Tutto ciò contrasta non solo con gli impegni assunti dalla Turchia per entrare a far parte dell'Unione Europea, ma anche con gli obblighi internazionali a tutela dei diritti umani.La condanna di queste azioni non può fermarsi alle sole parole. Chiediamo con forza la sospensione immediata dei negoziati di adesione che riguardano la Turchia e dei fondi europei ad essa destinati. Le circostanze sono tali da far prendere in considerazione anche la sospensione dell'accordo in tema di migrazione ed asilo. L'Unione europea e gli Stati membri dovrebbero condannare fermamente ciò che sta accadendo in Turchia e impedire che la sua svolta autoritaria produca risultati più gravi".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo