TRUMP-merkel-obama-m5s-5stelleeuropa-usa-germania-parlamentoeuropeo.png


Trump dice una sacrosanta verità: questa Europa difende i soli interessi della Germania. Ecco alcune prove che il Movimento 5 Stelle denuncia da oltre 2 anni e mezzo al Parlamento europeo:

1) L'AIUTINO PER LE BANCHE TEDESCHE. Il piano di salvataggio greco firmato con Tsipras ha salvato solo la forte esposizione delle banche tedesche e ridotto i greci sul lastrico. Laura Agea è andata in missione ad Atene e ha trovato un Paese al collasso: 800.000 bambini a rischio povertà.

2) IL SURPLUS COMMERCIALE ILLEGALE. Perché la Commissione europea bacchetta tutti ma tace sempre sul surplus commerciale tedesco vietato dai Trattati? Marco Valli nella Commissione Problemi Economici e Monetari ha smascherato l'ipocrisia delle Istituzioni europee teleguidate da Berlino.

3) IL CASO VOLKSWAGEN. Le emissioni fuorilegge della Volkswagen sono state messe sottobanco per non far pagare risarcimenti miliardari alla casa automobilistica tedesca. Eleonora Evi, nella Commissione d'inchiesta sulla misurazione delle emissioni nel settore automobilistico, sta lottando affinché i cittadini europei siano tutelati come quelli americani dove Volkswagen pagherà un risarcimento vero.

4) IL GLIFOSATO MADE IN GERMANY. Il rinvio del divieto sul cancerogeno glifosato arriva proprio quando la Bayer si appresta a comprare la Monsanto. Un conflitto d'interessi che Piernicola Pedicini, Dario Tamburrano, Rosa D'Amato, Marco Zullo ed Eleonora Evi hanno denunciato. Il Movimento 5 Stelle difende il principio di precauzione, uno dei pilastri a tutela della salute dei cittadini.

5) L'ACCORDO SUI MIGRANTI CON ERDOGAN. L'accordo con la Turchia di Erdogan allontana dalla Germania la rotta dei migranti che scappano prevalentemente dalla Siria. Laura Ferrara, Fabio Massimo Castaldo e Ignazio Corrao hanno chiesto nella plenaria di Strasburgo la cancellazione di questo accordo perché illegale e controproducente per l'Italia dove, infatti, gli sbarchi nel 2016 sono aumentati.

6) GLI ACCORDI SOTTOBANCO CON LA CINA. La riforma degli strumenti di difesa commerciali renderà più difficile imporre i dazi a chi fa concorrenza sleale. La Germania sta dalla parte della Cina perché così le sue multinazionali potranno comprare a basso costo materie prime e componentistica. David Borrelli ha promosso un gruppo di interesse sul Mes alla Cina a cui hanno aderito 55 deputati di 16 Paesi diversi, mentre Tiziana Beghin nella Commissione Commercio Internazionale ha difeso le piccole e medie imprese grazie all'approvazione della strategia commerciale europea.

7) LE ASSURDE SANZIONI ALLA RUSSIA.
La Germania ha imposto il rinnovo delle sanzioni alla Russia. Nelle loro Commissioni parlamentari, Fabio Massimo Castaldo e Dario Tamburranno hanno più volte ricordato che la Russia è un partner economico dell'Italia con cui dialogare e un alleato contro il terrorismo. Pur con le rispettive diversità, Europa e Russia devono dialogare, le sanzioni non risolvono un bel nulla!

Qualcuno si ricorda una decisione europea presa nell'interesse dei cittadini italiani?
Sotto i diktat della Germania, l'Europa ha perso per strada il valore di solidarietà che accomunava gli Stati membri. Trump adesso - nella sua prima intervista rilasciata da Presidente eletto a un quotidiano anglosassone - denuncia questa sacrosanta, ma amara, verità.


traduzione di un articolo pubblicato su The European Post

Parlando al Times nella sua prima intervista rilasciata a un giornale inglese, il presidente eletto Donald Trump ha dichiarato che Angela Merkel ha fatto un "catastrofico errore" quando ha deciso di lasciare entrare in Germania oltre 1 milione di immigranti. Per Trump l'Unione europea è diventata "un mezzo per la Germania".

Sulla Russia ha detto che spera in un accordo per ridurre la capacità nucleare in cambio della riduzione di alcune sanzioni contro Mosca. "Ci sono troppe sanzioni sulla Russia, vediamo se possiamo fare dei buoni accordi con loro. Per prima cosa, credo che le armi nucleari debbano essere ridotte in modo sostanziale".

Sul Regno Unito che sta lasciando l'UE, Trump ha dichiarato che "Brexit finirà per essere un grande risultato" e ha accolto con favore la diminuzione del valore della sterlina perché ha contribuito ad aumentare l'appeal dei prodotti britannici all'estero.


PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE:

- OPPENHEIMER: "LA DITTATURA ECONOMICA TEDESCA È COME QUELLA DEL TERZO REICH"

- TUTTA L'IPOCRISIA DELLA GERMANIA E DELL'UE SECONDO JACQUES SAPIR

- EMMANUEL TODD: "IL PIÙ GRANDE FALLIMENTO ECONOMICO E POLITICO DELL'EUROPA SI CHIAMA EURO"

- "LA VISIONE ECONOMICA DELL'EUROPA È A MATRICE TEDESCA", DI GIULIO SAPELLI

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo