CRISTIAN PROVVISIONATO, M5S PORTA IL CASO AL PARLAMENTO EUROPEO

provvisionato-cristian-grillo-m5s-valli-castaldo-corrao-libero.jpg

CRISTIAN PROVVISIONATO, M5S PORTA IL CASO AL PARLAMENTO EUROPEO

Comunicato stampa

"Chiediamo, come eurodeputati, che l'Italia, gli altri Stati membri e la stessa Unione europea, tramite il suo Alto Rappresentante, si facciano carico di esercitare tutto il loro peso politico e diplomatico per sbloccare la torbida vicenda nella quale è coinvolto Cristian Provvisionato, usato come agnello sacrificale e persona completamente incolpevole", così la delegazione M5S al Parlamento europeo commenta le sorti dell'italiano detenuto in Mauritania da quasi due anni.

Su questa vicenda gli eurodeputati M5S sono oggi intervenuti, con un richiamo al regolamento, nel corso della sessione plenaria del Parlamento europeo e hanno esposto cartelli con la scritta #CRISTIANLIBERO.

"Cristian Provvisionato è privato della sua libertà personale, senza che gli sia stato contestato alcun tipo di reato da parte delle autorità mauritane. Questa è chiaramente una violazione grave dei suoi diritti umani. Cristian ha perso quasi 30 kg in questi mesi, è affetto da diabete e ci sono serie preoccupazioni sul suo stato di salute. Sta pagando infatti sulla sua pelle le colpe di altri, senza aver mai commesso o partecipato ad alcun tipo di reato. Cristian ha espresso infatti il suo dolore e la sua frustrazione dichiarando che comincerà presto uno sciopero della fame e che non ha più voglia di vivere, perché oramai vede sempre più lontana la possibilità di tornare a casa e riabbracciare i suoi cari", aggiungono i deputati M5S al Parlamento europeo.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo