migranti_sbarchi.jpg


Gli europarlamentari del Pd si sono svegliati da un lungo sonno.
Si accorgono adesso che gli immigrati sbarcati in Italia sono troppi. Evidentemente, a pochi mesi dalle elezioni, sentono il fiato sul collo degli italiani che sono stanchi e non ne possono più.
Gli italiani sono stufi di essere presi in giro dai partiti che hanno fallito. Parole, parole, parole... cantava Mina. Ma questa non è un canzone. Questa è la vita reale e i cittadini vogliono soluzioni, non promesse da campagna elettorale.

E mentre in Italia si consuma l'ennesimo tentativo di screditare il lavoro del MoVimento 5 Stelle, che fanno I partiti italiani al Parlamento europeo? Niente. Questa mattina, però, la capodelegazione del Pd al Parlamento europeo Patrizia Toia ha inviato una e-mail a tutti gli europarlamentari chiedendo un'azione immediata per gestire l'ondata di migranti che dal Nord Africa si sta riversando sull'Italia. 


Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando in questi ultimi 2 anni e mezzo quando sono sbarcati ben 413 mila migranti?

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando l'Italia firmava il Regolamento di Dublino?

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando Renzi siglava l'accordo sui migranti con la Turchia? 

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando Gentiloni stanziava 4,6 miliardi di euro per l'immigrazione?

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando i Paesi di mezza Europa si rifiutavano di ricollocare i migranti?

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando l'Europa varava hotspot e guardia costiera europea?

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando Mafia Capitale imperava? 

Dov'erano il Pd e gli eurodeputati italiani quando le mani della criminalità si infilavano nei centri di accoglienza di Lampedusa, Mineo e Crotone?


Il Pd esprime il capogruppo del secondo gruppo politico più influente al Parlamento europeo. Nell'S&D 31 membri sono del Pd. In questi anni il suo segretario di partito è stato anche presidente di turno dell'Unione europea. È del Pd la Commissaria europea che dialoga con i Paesi terzi. Risultati zero! Sono degli incapaci. 


7 COSE DA FARE SUBITO
Al Pd che in Europa non sa cosa fare diciamo: copiate le nostre proposte. All'Italia serve subito:

1) stracciare il Regolamento di Dublino
2) sanzioni pesanti verso i Paesi che si rifiutano di ricollocare i migranti arrivati in Italia
3) se una nave che batte bandiera tedesca salva dei migranti in mare, la gestione della domanda di asilo deve essere affidata a questo Paese. L'Italia ha già dato!
4) la presenza della polizia nelle navi delle ONG presenti nel Mar Mediterraneo.
5) vie legali di accesso per contrastare la criminalità organizzata.
6) un investimento serio per rimuovere le cause dell'immigrazione e non soldi ai dittatorelli africani o alle multinazionali occidentali che sfruttano le risorse impoverendo ancora di più i cittadini. 
7) embargo di armi verso quei Paesi che fomentano guerre civili. L'Italia è da anni saldamente nella top ten dei Paesi produttori di armi del mondo, che vengono vendute ai Paesi in guerra, soprattutto in Africa e nel Medio Oriente.


Basta promesse! Tornate coi piedi per terra e datevi una mossa per rispondere ai problemi dei cittadini. Soluzioni non parole al vento!

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo