migranti_ong.jpeg


di Laura Ferrara
, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa.


"I coordinatori dei diversi gruppi politici rappresentati al Parlamento europeo hanno appoggiato la nostra proposta di organizzare una audizione di fronte alla Commissione Libertà Civili, Giustizia e Affari Interni. Faremo chiarezza e chiederemo trasparenza sul ruolo delle ONG impegnate nelle attività di ricerca e salvataggio nel Mediterraneo. Abbiamo inoltre chiesto che l'audizione sia organizzata al più presto e, in ogni caso, prima dell'estate; ora si tratta solo di definirne il programma d'accordo con gli altri gruppi politici e inserirlo nell'agenda di in una delle prossime riunioni della Commissione competente. Già Marco Valli, nella Commissione Controllo di Bilancio, aveva ottenuto il via libera per una audizione che faccia luce sull'uso dei fondi europei da parte delle ONG che operano nel Mar Mediterraneo. Quelle che si occupano di immigrazione hanno ricevuto circa 48 milioni di euro nel 2015. 

Abbiamo chiesto che all'audizione partecipino rappresentanti della Commissione europea e di Frontex, della Guardia Costiera italiana, di quelle ONG attive nelle attività di ricerca e salvataggio nel Mediterraneo quali il MOAS o Medecins Sans Frontière, l'ammiraglio Credentino, comandante dell'operazione Sofia (l'operazione europea che ha sostituito l'italiana Mare Nostrum), e i procuratori di Trapani e Catania, Ambrogio Cartosio e Carmelo Zuccaro che stanno interessandosi da vicino del caso ONG.
 
Ci aspettiamo che la Commissione Europea e Frontex spieghino perché l'Unione europea non ha mai riempito il vuoto nelle operazioni di ricerca e salvataggio lasciato dalla fine dell'operazione Mare Nostrum e colmato oggi dalle ONG. Inoltre, i procuratori italiani che vogliamo portare a Bruxelles, avranno l'opportunità di rivelare di fronte ai deputati del Parlamento europeo le loro opinioni relativamente all'operato delle ONG e con queste confrontarsi. Infine, l'audizione fornirà alle ONG stesse l'opportunità di spiegare come lavorano nel Mediterraneo e le principali sfide che devono affrontare al fine di tutelare il loro lavoro che, con sacrificio e dedizione, contribuisce ogni giorno a salvare vite umane nel Mediterraneo".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo