migranti.jpg


di Laura Ferrara, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa.


"È ormai scaduto il piano di ricollocamento dei 160.000 richiedenti asilo da distribuire dall'Italia e dalla Grecia in tutti gli Stati membri dell'UE. Il risultato è un grande fallimento, a conferma del clima di egoismo e ipocrisia che regna ormai nell'Unione europea. Le parole e le promesse di Macron si scontrano con i dati di fatto: le Istituzioni e i principali Paesi europei hanno abbandonato l'Italia. Ricordiamo a Macron che la Francia - un Paese di 67 milioni di abitanti - ha ricollocato appena 377 migranti dall'Italia. Se queste sono le premesse...

In totale dall'Italia ne sono stati ricollocati 9.078 su 40.000, una cifra che fa sorridere amaramente se si pensa che già il numero di richiedenti asilo da ricollocare dal nostro Paese era ridicolo rispetto agli arrivi. Come si può notare dal grafico pubblicato sul sito della Commissione europea, vi sono Paesi che contribuiscono in misura irrisoria, Paesi che fanno sforzi maggiori e Paesi che non cooperano affatto. E ciò nonostante una risoluzione del Parlamento europeo, che invitava a proseguire col ricollocamento dei richiedenti asilo anche dopo la scadenza del piano, e soprattutto nonostante una sentenza della Corte di giustizia dell'Unione Europea avesse rigettato i ricorsi di Ungheria e Slovacchia, che pretendevano un'Europa à la carte, scegliendo ciò che fa comodo (come i fondi europei) e ignorando le responsabilità (come la gestione dell'immigrazione).

E di fronte a queste situazioni, l'Europa cosa fa? È forte con i deboli e debole con i forti. I Trattati vengono rispettati a singhiozzo e l'unico strumento che ha è iniziare procedure di infrazione che, in definitiva, finiscono col ripercuotersi pur sempre sui cittadini (con multe pagate, appunto, dai contribuenti). Ci vuole coerenza, ci vuole determinazione. Che si sospenda l'erogazione dei fondi europei nei confronti dei Paesi che non cooperano (come da noi proposto nei lavori di modifica del Regolamento di Dublino) e si pretenda il rispetto di quei principi di cooperazione e solidarietà che dovrebbero essere alla base dell'Unione europea".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo