no-tav-valli-m5s-grillo.jpg

di Marco Valli, EFDD - M5S Europa

"Entro la fine di quest'anno la Commissione europea ci comunicherà la sua valutazione di metà termine sulla "Connecting Europe Facility", ossia sullo strumento finanziario dell'UE dal quale arrivano i fondi comunitari che copriranno il 40% del costo totale previsto per la nuova linea Torino-Lione. Si parla di quasi 3,3 miliardi di Euro da parte dell'Europa.

Con questa lettera (scarica qui) abbiamo voluto sensibilizzare la Commissione al fine di far includere nella sua valutazione tutti gli aspetti negativi, in primis le ripercussioni ambientali e sociali, che da anni contraddistinguono questo progetto. I finanziamenti per la sua costruzione devono essere sospesi: sulla stessa tratta esiste già una linea da poco ammodernata e ben funzionante.

I lavori di ammodernamento del tunnel dell'attuale ferrovia del Frejus si sono infatti conclusi nel 2010 e i costi hanno superato i 700 milioni di Euro. Non è quindi tollerabile sprecare miliardi in infrastrutture senza valore aggiunto, soprattutto visto che la linea storica della Valle non è affatto satura. Basti guardare gli andamenti degli ultimi anni. Le previsioni di saturazione dei valichi sono del tutto infondate. Per non parlare del noto malcontento della popolazione circostante. Esistono ben 24 delibere da parte delle amministrazioni locali che esprimono esplicitamente parere contrario alla costruzione dell'opera.

Centrosinistra e centrodestra continuano a sostenere che si tratti di un'opera strategica: evidentemente a loro interessa soprattutto alimentare il giro dei grandi appalti infrastrutturali e dei sub-appalti poco trasparenti, il tutto a spese dei contribuenti. Quando andremo al Governo, una delle prime cose che faremo sarà sicuramente bloccare questo inutile progetto e veicolare le risorse risparmiate su altre importanti priorità per il Paese".

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo