cavie-umane-emissioni-m5s-evi.jpg

di Eleonora Evi, EFDD - M5S Europa

Ecco chi alimenta la falsa scienza, la pseudo scienza Prêt-à-porter delle lobby. Quando nel 2012 lo IARC ha dichiarato che i gas di scarico dei motori diesel sono cancerogeni certi per l'uomo, le lobby dell'auto sono corse a finanziare esperimenti vergognosi e inaccettabili su cavie animali e umane. Nel tentativo di confutare l'ovvio. È chiaro oggi il perché l'hanno fatto: in quegli stessi anni l'industria dell'auto costruiva vetture truccate, vendute come più ecologiche, ingannando i consumatori e causando uno dei problemi sanitari più gravi del nostro secolo: l'inquinamento atmosferico.

Stiamo parlando di un killer silenzioso che causa oltre 400 mila morti ogni anno, mentre nelle nostre strade continuano a circolare 37 milioni di veicoli diesel sporchi. Tutto nella più totale indifferenza e inazione degli stati membri. I cittadini europei ne hanno abbastanza, il tempo per gli sconti ai costruttori dell'automobili è terminato. Ci aspettiamo da parte della Commissione europea delle azioni concrete e nessun passo indietro sui pacchetti mobilità, perché stiamo ancora strizzando l'occhio al settore dei costruttori dell'auto. E questo non è più accettabile.

Nel frattempo attendiamo la risposta dall'esecutivo europeo alla nostra interrogazione: "Molteplici fonti di stampa riportano la notizia di test sui gas di scarico dei motori diesel commissionati dallo European Research Group on Environment and Health in the Transport Sector, ente sostenuto da Volskwagen, Daimler e BMW, che avrebbero coinvolto cavie umane ed animali. 25 persone avrebbero inalato ossidi di azoto (NOx) per 3 ore al giorno per 4 settimane consecutive presso una clinica dell'Università di Aachen nel 2014. Un esperimento analogo sarebbe stato svolto per 4 ore su 10 scimmie in un laboratorio di Albuquerque (USA) nel 2015.

Le suddette aziende avrebbero così cercato di confutare gli studi OMS del 2012 sulla cancerogenicità dei gas di scarico. Ricordando che nell'UE circolano 37 milioni di vetture diesel inquinanti oltre i limiti di legge, che contribuiscono alle 75000 morti premature annualmente causate dal solo NO2 rilevate dall'Agenzia ambientale europea, gli scriventi invitano la Commissione a condannare i suddetti esperimenti, esecrabili e ingiustificabili sotto tutti i punti di vista.

Si chiede pertanto alla Commissione se solleverà la questione presso le imprese e le autorità interessate, se ravvede una possibile violazione delle norme UE sulla dignità della persona e sulla protezione degli animali nelle procedure scientifiche (qualora gli esperimenti sugli animali fossero replicati in Europa)".

Dal canto nostro, se vinceremo in Italia il 4 marzo, metteremo finalmente in atto i punti del nostro programma che parlano di green economy e Italia 100% rinnovabile. Creeremo 200 mila posti di lavoro da economia del riciclo rifiuti; 17 mila per ogni miliardo di Euro investito nelle rinnovabili e nell'efficienza energetica; usciremo dal petrolio entro il 2050 e, tornando al tema, punteremo ad avere un milione di auto elettriche circolanti.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo