evi_m5s.jpg


comunicato stampa

"Con due voti beffa il Parlamento europeo ha approvato due regolamenti che sotterrano gli sforzi per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. L'Europa ha perso l'occasione storica di dimostrare al mondo che si può lottare contro i cambiamenti climatici", dichiara l'eurodeputata del Movimento 5 Stelle Eleonora Evi.

"Il regolamento Effort Sharing, che è passato per un solo voto di scarto, stabilisce le riduzioni annuali vincolanti delle emissioni di gas a effetto serra a carico degli Stati membri nel periodo 2021-2030. Questo testo ci allontana dalla realizzazione degli obiettivi sul clima sottoscritti a Parigi nella Cop21. Sebbene i capi di Stato e di governo europei facciano spesso a gara nel riaffermare il proprio impegno nella lotta contro i cambiamenti climatici, nel momento clou si siano rifiutati di accettare la proposta avanzata dal Parlamento europeo per una riduzione globale delle emissioni di gas serra pari almeno al 30%", aggiunge l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

"Altra occasione mancata è stata l'approvazione del regolamento cosiddetto LULUCF che riguarda l'inclusione delle emissioni di gas a effetto serra determinati dall'uso del suolo. Gli obiettivi sono troppo deboli. L'Europa deve limitare il più possibile il ricorso alle biomasse legnose e promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili. Purtroppo si è scelta una strada sbagliata", conclude Evi.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo