parlamento-europeo-m5s-movimento-falciani-valli-corrao.jpg


La vita di Hervé Falciani è in pericolo. Finalmente se n'è accorto il Parlamento europeo che, tramite europarlamentari di tutti i gruppi politici, ha deciso d'inviare una lettera al premier spagnolo Mariano Rajoy. Nella missiva si esprime preoccupazione sulle misure cautelari applicate al whisteblower che ha scoperchiato lo scandalo dell'elusione fiscale in Europa. Dire la verità non può diventare un atto eroico per cui si viene martirizzati, ma la normalità all'interno di un'Europa che dovrebbe fare della trasparenza un modello. La sola colpa di Falciani è stata quella di agire per amore di giustizia, per svelare uno scandalo che gli stava passando sotto gli occhi. Ha scelto di non stare in silenzio, e per questo viene perseguitato.

L'escalation che ha portato all'arresto e al rilascio - seppur con severe condizioni - di Hervé Falciani sembrerebbe addirittura avere dei contorni politici internazionali. Oggi si trova come detto in Spagna e rischia l'estradizione in Svizzera, Paese cuscinetto e paradiso fiscale di fatto che non vede l'ora di processarlo. Il Parlamento europeo ha sempre affermato che gli informatori debbano essere tutelati. Per questo chiediamo al Governo di Rajoy di attenersi a questa indicazioni che riguardano lo stato di diritto. Questo è il secondo passo ufficiale compiuto dagli eurodeputati, dopo che il portavoce Marco Valli è stato primo firmatario di un public statement (assieme ad altri 35 membri del Parlamento europeo).

Intanto, oggi, un altro informatore - Robert McCoy - è stato riconosciuto dal Parlamento europeo come whisteblower da proteggere, dopo una brutta vicenda passata con il Comitato delle Regioni. Una lunga storia che vi abbiamo raccontato qui. Un'ottima notizia, anche perché è ancora aperta la ferita per l'omicidio di Daphne Caruana Galizia e Jan Kuciak, giornalisti investigativi che stavano scoprendo quanto profonda fosse la tana dei Panama Papers e il legame tra politica, crimine organizzato e grande finanza. Noi saremo sempre pronti a proteggere gli informatori e chi è disposto a dire la verità.

La conferenza stampa odierna a Strasburgo:

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo