tamburrano_m5s.jpg


 
comunicato stampa

 
"L'Europa deve giocare un ruolo di primo piano nello sviluppo delle tecnologie blockchain. La dichiarazione che stabilisce la European Blockchain Partnership cui hanno aderito 22 paesi europei tra cui addirittura il Regno Unito è una buona notizia. Dispiace che l'Italia abbia snobbato questo appuntamento con il futuro proprio quando le problematiche relative a tutela e sicurezza dei dati personali sono argomenti di recente attualità. La tecnologia blockchain sta già entrando nella vita quotidiana di cittadini e imprese, solo per citare alcuni esempi, nella gestione dello scambio di energia, della logistica, la tutela dei dati personali, sanitari e della proprietà intellettuale, sicurezza dei registri pubblici come catasto o anagrafe. Una volta al governo rimedieremo a questa scelta miope", così l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Dario Tamburrano commenta la mancata adesione dell'Italia alla dichiarazione che stabilisce la European Blockchain Partnership, firmata a Bruxelles da 22 Paesi europei durante il Digital Day. 
 
"Il Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo ha proposto già lo scorso anno un progetto pilota, che è stato approvato e finanziato nel bilancio UE 2018, per l'impiego della tecnologia blockchain negli scambi di energia fra prosumer, saltando l'intermediazione di operatori elettrici e finanziari e i costi che ne derivano per i cittadini. Siamo già al lavoro in Europa anche nel gettare le basi dei futuri quadri regolatori della blockchain in tutti i settori. Siamo gli unici in Italia a volere e potere portare l'Italia nel futuro dove finora tutti gli altri hanno fallito", conclude Tamburrano. 

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo