Il cambiamento inizia scommettendo sui giovani

giovani_m5s_agea.jpg

di Laura Agea, EFDD - M5S Europa

"Secondo i dati Istat, per il terzo anno consecutivo la popolazione italiana diminuisce. Ogni anno perdiamo circa 100 mila persone rispetto all'anno precedente. Di questi molti sono laureati e persone in cerca di lavoro. Solo nel 2017 si sono registrate 153.000 cancellazioni anagrafiche.

Mentre i giovani fuggono, il Paese invecchia: l'Italia è il secondo Paese più vecchio del mondo (dopo il Giappone), per ogni 100 giovani abbiamo una stima di 168,7 anziani. A questo dato bisogna aggiungere anche la diminuzione delle nascite, che è stata costante nell'ultimo decennio, seguita anche da un incremento dell'età media alla nascita del primo figlio a 31 anni.

Questi dati ci fanno capire che il Paese è in estrema difficoltà, i giovani cercano un futuro altrove e chi rimane ha sempre più difficoltà a costruirsi una vita e una famiglia in Italia. Inoltre la ricerca Istat ci mostra come gli anziani stanno perdendo il sostegno delle reti sociali, infatti solo il 27,7% degli anziani percepisce un forte sostegno sociale rispetto alla media europea che è del 34,1%.

In questo contesto diventa essenziale avere strumenti di sostegno sociale come il reddito di cittadinanza, uno strumento che permetterebbe a chi è in difficoltà di poter affrontare i propri problemi senza essere angosciato dal futuro. Noi stiamo portando avanti questa battaglia sia a livello europeo che nazionale perché nessuno deve essere lasciato indietro.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo