spagna-pesca-tagli-damato-7-ue-movimento.jpg

di Rosa D'Amato, EFDD - M5S Europa

La folle politica di tagli della Commissione Europea inizia a fare rumore anche in Spagna. In particolare a causa della mano pesante che l'esecutivo ha usato in merito al fondi europeo per gli affari marittimi e la pesca: il FEAMP. Dunque si conferma che con la Brexit i soldi per il funzionamento delle istituzioni europee aumentano, mentre i fondi destinati agli Stati membri in difficoltà diminuiscono. Naturalmente con un focus verso il Sud Europa.

Il settore rappresentato dalle regioni costiere, si legge in questo articolo, respingono con decisione i tagli. Denunciando che il grosso problema risiede - manco a dirlo - nelle lunghe procedure burocratiche che impediscono agli aiuti di raggiungere le flotte, il mercato del pesce e l'industria della pesca in generale.

Si legge: "Anche l'allevamento ittico è stato toccato dai tagli di bilancio proposti dalla Commissione Europea per il 2021-2027. Il progetto di bilancio prevede 6.140 milioni di Euro per il FEAMP, 257 milioni in meno (-4%) rispetto all'importo dell'attuale. Dal settore, tuttavia, fanno sapere che la diminuzione potrebbe aggirarsi addirittura attorno al 5%".

Se in Spagna piangono per le politiche UE di tagli lineari, in Italia - come abbiamo già denunciato - non c'è nulla da ridere. Il nostro Paese ha una dotazione complessiva di 76,1 miliardi di Euro derivanti dai quattro fondi Strutturali e d'investimento (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR; Fondo Sociale Europeo FSE; Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale FEASR; Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca FEAMP) ai quali è eleggibile. Dotazione che andrebbe incontro a un taglio del 7%: un'accetta usata fuori dalle logiche di solidarietà e cooperazione comunitarie.

La Commissione Europea sta facendo il gioco delle tre carte sulla pelle dei pescatori italiani: le cifre fornite in un primo momento sul FEAMP e gli altri fondi che finanziano il settore non corrispondono a quanto ha potuto verificare il Parlamento europeo. Per questo ci opporremo in tutte le sedi a questa politica dei tagli lineari fatta sulla pelle dei cittadini.

Guarda anche ...


Ultimi video

Titolo