tir_autostrasporto_m5s.jpg

comunicato stampa

"Il Parlamento europeo boccia la linea tedesca che legalizza il dumping sociale nel settore dei trasporti. Grazie alla nostra battaglia oggi viene sconfitto chi si arricchisce ai danni di imprese e lavoratori italiani con una concorrenza sleale praticata dentro l'Unione europea. Questo voto è una buona notizia per tutti gli autotrasportatori italiani e le loro condizioni sociali", così in una nota la delegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

"Con questo voto viene rigettato il mandato negoziale su tre importanti dossier sui traporti. Si riapre la partita perché i testi verranno ridiscussi in aula. Il Movimento 5 Stelle vuole ripartire dall'ottimo testo approvato dalla Commissione Lavoro del Parlamento. Vogliamo mantenere i progressi fatti sull'anticipazione dell'entrata in vigore dei tachigrafi intelligenti e sul rientro dei veicoli in stabilimento. Tuttavia, presenteremo emendamenti per applicare il distacco dei conducenti anche al trasporto internazionale e per garantire i giusti tempi di riposo e il ritorno a casa dei conducenti con maggiore frequenza. Il cambiamento votato dagli italiani il 4 marzo è iniziato", conclude la nota.

Guarda anche ...


Titolo