VALLI_economia.jpg

comunicato stampa

"Lifeline attraccherà a Malta. La posizione ferma del governo italiano paga. Adesso anche la Commissione europea usi il pugno duro contro le pesanti accuse di corruzione e violazioni degli obblighi di vigilanza bancaria e antiriciclaggio che avvengono a Malta", così in una nota il parlamentare del Movimento 5 Stelle Marco Valli.

"Il sistema Malta è sotto esame. Lo ha confermato il Commissario europeo alla Giustizia Vera Jourova rispondendo a una domanda posta durante un'audizione al Parlamento europeo. Jourova ha definito inaccettabile il sistema di vendita della cittadinanza in Europa praticato da Malta. Chiediamo, inoltre, che le autorità maltesi indichino quanto prima una data precisa per il recepimento della direttiva antiriciclaggio", aggiunge Valli.

"Una delle più grandi minacce in termini di riciclaggio di denaro e finanziamento della criminalità finanziaria e terrorismo è legato anche al problema del gioco d'azzardo online, un settore che vale circa il 10% PIL nazionale. Sul tema migranti, il governo Conte ha dimostrato che la fermezza funziona. La Commissione europea segua questo esempio combattendo certe oscure pratiche che avvengono a Malta", conclude l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Guarda anche ...


Titolo