agea_m5s.jpg


comunicato stampa

"Il Parlamento europeo si ribelli al ricatto del capogruppo tedesco del PPE Manfred Weber. Grazie al numero record di firme raccolte, ben 288, gli europarlamentari hanno riaperto la partita sul distacco dei conducenti impugnando il mandato negoziale votato in Commissione Trasporti. Adesso sappiamo che ci sono 288 europarlamentari che sono contro la legalizzazione del dumping sociale e il peggioramento delle condizioni sociali dei conducenti e noi siamo con loro", così in una nota Laura Agea, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

"La concorrenza sleale dell'Est Europa sta mettendo in grande difficoltà le imprese italiane. Non accettiamo compromessi al ribasso sulla sicurezza stradale. Il fatto che ben 78 membri del PPE abbiano cofirmato la proposta di rigetto mette una seria ipoteca sui sogni di leadership di Manfred Weber, uomo simbolo dell'egoismo e del fallimento di questa Europa. Adesso il Parlamento europeo bocci il testo approvato in Commissione Trasporti e riparta dalla posizione da noi proposta e approvata in Commissione Lavoro", conclude Agea.

Guarda anche ...


Titolo