Gioco d'azzardo: Italia prima in Europa a vietare pubblicità

azzardo.png

di Isabella Adinolfi, Efdd - Movimento 5 Stelle Europa

Finalmente con il decreto dignità appena emanato dal Governo del Cambiamento si dà una risposta decisa alla piaga dell'azzardopatia. Ogni forma di pubblicità e sponsorizzazione relativa a giochi o scommesse sarà vietata.
Si tratta di un provvedimento che ci pone all'avanguardia in questo campo. Siamo il primo Paese in Europa che vieta totalmente la pubblicità sul gioco d'azzardo.
E´ una misura che si pone sulla scia di ciò che avevamo proposto nell'ottobre 2016 in commissione cultura qui al Parlamento europeo. In quell'occasione si approvava la posizione del Parlamento in merito alla nuova direttiva sui servizi dei media e audiovisivi. Direttiva che fissa le regole europee in materia di audiovisivo, quindi anche di pubblicità. I nostri emendamenti erano volti a vietare ogni tipo di comunicazione commerciale (inclusa pubblicità televisiva e sponsorizzazione) relativa al gioco d'azzardo e alle scommesse.
E' una scelta forte, ma necessaria: stiamo parlando infatti di prodotti che possono creare dipendenza con effetti potenzialmente catastrofici sulla vita delle persone (si pensi alle buste paga sperperate in gioco d'azzardo o scommesse), soprattutto nei confronti delle categorie più vulnerabili (minori, anziani, disoccupati, ecc.).
Purtroppo le lobby a Bruxelles sono riuscite a impedire che tali misure venissero votate dal Parlamento europeo, ma fortunatamente la direttiva lascia liberi i singoli Stati membri di prevedere discipline più severe. Con il decreto dignità Il MoVimento 5 Stelle non ha atteso il recepimento della direttiva ed ha già provveduto a vietare ogni forma di pubblicità sul gioco d'azzardo! E questo e' già un bel cambiamento.

Guarda anche ...


Titolo