ferrara_laura.jpg


comunicato stampa

"Il governo italiano sta aspettando da giorni una risposta della Commissione europea sul ricollocamento delle 177 persone a bordo della nave Diciotti. Non capiamo le ragioni di questo ritardo. A Bruxelles saranno tutti in ferie?" si chiede ironicamente l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Laura Ferrara.

"Così come scritto nelle conclusioni del Consiglio europeo dello scorso giugno, i flussi migratori sono una questione che riguarda tutta l'Ue. E proprio perché le coste italiane sono coste europee, le ricollocazioni dei migranti salvati e fatti sbarcare devono essere automatiche e non frutto di continui mercanteggiamenti. Già molti Paesi europei hanno messo in pratica questa decisione. Adesso tocca alla Commissione presentare una proposta organica così da evitare nuovi casi come quello della nave Diciotti. È assurdo che ogni salvataggio in mare porti a bracci di ferro e a negoziati diplomatici. L'Italia si aspetta solidarietà e fatti da parte dell'Europa", conclude Ferrara.

Guarda anche ...


Titolo