castaldo_m5s.jpg


comunicato stampa

"I risultati delle elezioni in Baviera sono certamente un rumoroso campanello d'allarme per la grande coalizione della Cancelliera Merkel, ma rappresentano soprattuto la dimostrazione plastica del crescente bisogno di cambiamento che arriva dai cittadini in tutto il continente. Quasi 1 elettore su 4 ha voltato le spalle a CSU e socialisti, i partiti che da anni governano tutte le Istituzioni europee. La candidatura di Manfred Weber, leader del gruppo PPE, a Presidente della Commissione Europea ne esce decisamente ridimensionata. Questo voto è un antipasto di quello che accadrà alle prossime elezioni europee. Il Movimento 5 Stelle sta lavorando a un progetto di cambiamento e rilancio per il futuro dell'Unione europea, ponendo l'accento sul rafforzamento della democrazia diretta, sulla lotta alla povertà e sullo smantellamento dei paradisi fiscali. L'Europa del cambiamento deve puntare su investimenti e crescita archiviando definitivamente la grigia stagione dell'austerity. Su questi temi siamo pronti a dialogare con tutte le forze politiche che vogliono intraprendere veramente la strada della discontinuità con gli errori del passato", così l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Fabio Massimo Castaldo commenta il voto in Baviera.

Guarda anche ...


Titolo