tizianabeghin.jpg

comunicato stampa

"Finalmente le nostre buone ragioni trovano sponde all'estero. La manovra del popolo non è contro l'Europa e nemmeno contro i mercati, anzi. Con più investimenti, con il reddito di cittadinanza, con il taglio delle tasse sosteniamo la nostra economia fiaccata da anni di austerity. Chiediamo ai Commissari europei di sotterrare l'ascia da guerra e di dialogare con il governo italiano. Anche Spagna e Portogallo nel 2016 sono state salvate nonostante una prima bocciatura sul deficit eccessivo. Serve una interpretazione flessibile delle regole europee di bilancio. L'Italia vuole tagliare il debito con la crescita e non con l'austerità. È un nostro diritto e lo vogliono i cittadini", così l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Tiziana Beghin commenta le parole del leader di France Insoumise Jean-Luc Mélenchon: "io preferisco difendere la sovranità popolare e il governo italiano dagli attacchi della Commissione".

Guarda anche ...


Titolo