agea.png

comunicato stampa

"I tagli alla politica agricola comune e al Fondo sociale europeo sono inaccettabili. La proposta del bilancio dell'Unione europea 2021-2027, che il Parlamento europeo voterà domani, prevede quasi 200 miliardi di spesa in più rispetto alla proposta della Commissione europea. Ci chiediamo, chi pagherà? L'Italia è già contributore netto e non accetterà mai un aumento del suo contributo di oltre 3 miliardi l'anno. La proposta del Parlamento europeo è un libro dei sogni irrealizzabile", così dichiara l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Laura Agea.

"La Corte dei conti europea ha espresso dubbi sull'efficacia immediata della proposta per nuove risorse proprie che dovrebbe essere utilizzate per non aumentare i contributi nazionali. Siamo inoltre contrari a incrementi generalizzati della spesa UE senza che sia preventivamente definito l'uso che verrà fatto dei fondi. È finita l'epoca delle cambiali in bianco per fare riforme strutturali che si basino su deflazione salariale e precarietà. Non funzionano e sono contro i diritti dei cittadini", conclude Agea.

Guarda anche ...


Titolo