zullo_m5s.jpg

comunicato stampa

"Il nuovo regolamento P2B, approvato oggi dalla Commissione per il mercato interno del Parlamento europeo, rappresenta un passo avanti nella protezione dei consumatori. Per la prima volta vengono introdotti dei correttivi per riequilibrare il rapporto tra le grandi piattaforme come Google, Apple, Facebook, Booking e Amazon e le parti più deboli della catena commerciale, come le piccole compagnie e gli utenti professionali, che con queste piattaforme lavorano offrendo sui loro mercati online beni e servizi", dichiara l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Marco Zullo.

"Anche grazie ai nostri emendamenti inclusi nel testo avremo più trasparenza nei termini di servizio delle piattaforme. Le ragioni che portano a sospensioni o delisting degli utenti commerciali dovranno essere chiare e non discriminatorie. Inoltre - conclude Zullo - le piattaforme dovranno esplicitare cosa prevedono le clausole contrattuali per permettere un miglior ranking dei prodotti e servizi offerti, compresi pagamenti in denaro alla piattaforma per migliorare la propria posizione nei risultati di ricerca".

Guarda anche ...


Titolo