ferrara_laura.jpg

Comunicato stampa

"Stamattina ho inviato una lettera al Commissario Julian King, chiedendo l'elaborazione di una proposta legislativa che preveda norme minime comuni a livello europeo concernenti un reato analogo all'associazione a delinquere di stampo mafioso, sulla falsariga dell'articolo 416 bis del codice penale italiano. Ciò anche alla luce di quanto previsto nel Report sulla lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione, di cui sono stata relatrice, approvato dal Parlamento europeo, e a quanto prevede l'art. 83 TFUE. È necessario superare le differenze fra le normative degli Stati membri, favorendo così la cooperazione delle forze dell'ordine a livello europeo e combattere più efficacemente le mafie", ha dichiarato l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Laura Ferrara.

"L'operazione che ieri ha portato all'arresto di 90 persone per associazione mafiosa e narcotraffico tra Europa e Sud America è stata possibile solo grazie ad un coordinamento, costituito presso Eurojust, tra magistratura e forze di Polizia di Italia, Paesi Bassi e Germania. Ciò che è emerso evidenzia come la criminalità organizzata sia una piaga che riguarda tutta l'Europa, non solo l'Italia. Condividere norme minime comuni e favorire la circolazione delle informazioni all'interno dell'Unione europea, oltre alla creazione di un'unità speciale di Europol, renderebbe più efficace la lotta alle mafie", conclude Ferrara.

Guarda anche ...


Titolo