ferrara_laura.jpg

comunicato stampa

"È da tempo che il Movimento 5 Stelle chiede una revisione della missione Sophia. Nonostante il nobile intento, i risultati raggiunti vanno in tutt'altra direzione. I trafficanti di esseri umani continuano infatti ad operare e a lucrare sulla pelle delle persone, ed i Paesi europei sono sempre più divisi, considerato che i soli Paesi frontalieri - ed in particolare l'Italia - sono stati investiti di oneri e responsabilità mentre gli altri sono rimasti a guardare e a giudicare. La sospensione della Germania dalla missione Sophia dimostra la palese incapacità dell'Europa nel dare risposte comuni a un fenomeno di portata mondiale e che viene alimentato anche dal comportamento neo-coloniale di alcuni Stati europei", dichiara l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Laura Ferrara.

"Se davvero si vuole contrastare il traffico di esseri umani, l'unica soluzione va ricercata nella creazione di vie legali di accesso all'UE. Solo offrendo un'alternativa legale si può smantellare la rete dei trafficanti di esseri umani. Solo con l'istituzione di vie legali di accesso all'UE si può attuare un'immediata ripartizione delle responsabilità tra i Paesi europei, ponendo fine a traversate disumane e conflitti sugli sbarchi per il timore dell'applicazione del Regolamento di Dublino. Solo con i visti umanitari si può azzerare il numero dei morti in mare", conclude Ferrara.

Guarda anche ...


Titolo