consiglioeuropeo_bandieraitalia.jpg


Grazie alla nostra battaglia politica il Parlamento europeo ha messo una pezza sui tagli di 1,7 miliardi che la Commissione europea aveva proposto sui Fondi Interreg delle regioni transfrontaliere. I tagli ai programmi di cooperazione territoriale avrebbero colpito sia le Regioni del Nord che quelle del Sud Italia. I fondi invece sono stati ripristinati ed è merito del lavoro di Rosa D'Amato (Commissione Sviluppo Regionale) e Fabio Massimo Castaldo (Commissione Affari esteri)


VIDEO. L'intervento di Rosa D'Amato nella plenaria di Strasburgo.

di Rosa D'Amato, Efdd - Movimento 5 Stelle Europa

"Siamo particolarmente soddisfatti del lavoro svolto e dunque del testo consolidato che voteremo. La proposta originale della Commissione conteneva diverse criticità sulle quali siamo intervenuti con successo in fase emendativa e negoziale. Innanzitutto, nel report approvato si sono riportati i programmi transfrontaliera marittimi sotto il primo asse ("cooperazione transfrontaliera,") esattamente come nell'attuale programmazione. Abbiamo giustamente aumentato la quota totale di risorse assegnate ad Interreg nel report (11 miliardi), e abbiamo innalzato sia la soglia di cofinanziamento UE all'80%, (da una proposta iniziale della Commissione del 70%), sia i tassi del prefinanziamento ai livelli della programmazione 2014-2020 e dando quindi alle autorità regionali e locali la liquidità necessaria per iniziare i progetti sul terreno.

A questo proposito, invito tutti i colleghi, ed in particolare quelli che sono interessati a cambiare le regole assurde della attuale governance economica, a votare compattamente a favore dei due emendamenti presentati dalla delegazione 5 Stelle-sui considerando e sull'articolato- per lo scorporo del cofinanziamento nazionale dal calcolo del deficit. Con queste importantissime votazioni sulla nuova programmazione 2021-2027 inizieremo cosi a vedere chi è davvero per cambiare questa Europa, e chi no".

Guarda anche ...


Titolo