agea.png

comunicato stampa

"Juncker, dall'alto del suo stipendio da nababbo di 27.000 euro al mese, non è credibile quando parla di austerità. La sua ipocrita autocritica è uno schiaffo agli oltre 100 milioni di poveri europei. La Commissione europea in questi anni ha imposto i vincoli di bilancio. Con la manovra del cambiamento abbiamo già cambiato registro: dopo le elezioni europee rimetteremo mano a Trattati e regolamenti europei che penalizzano lavoratori, disoccupati e imprese. Il cambiamento è vicino e partirà dal taglio degli stipendi dei Commissari europei", così la capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo Laura Agea.

Guarda anche ...


Titolo