evi_m5s.jpg

comunicato stampa

"Quanto denunciato dal report di Transparency International conferma ciò che il Movimento 5 Stelle dice da sempre: l'Eurogruppo prende decisioni che riguardano milioni di cittadini europei nella più totale assenza di trasparenza. Si negozia a porte chiuse imponendo multe, coordinando politiche economiche e fissando le condizioni per i salvataggi dell'area euro nei periodi di crisi. Tutto questo senza averne il potere, dato che si tratta di una istituzione informale", così dichiara Eleonora Evi, europarlamentare del Movimento 5 Stelle Europa.

"L'Eurogruppo non ha personale né quartier generale. Dal punto di vista legale non può prendere decisioni, ma nei fatti le adotta tramite altre istituzioni esercitando un potere che non gli spetta nel più completo segreto. Le riunioni, che si tengono a porte chiuse, hanno effetto sulla pelle di tutti i cittadini europei. È ora di dire basta a questa vergognosa sottrazione di sovranità. L'Unione europea va riformata ed è quello che faremo da maggio in poi", conclude Evi.

Guarda anche ...


Titolo