tamburrano_m5seuropa.jpg

Comunicato stampa

"Gli studi scientifici dimostrano che la realizzazione del TAV Torino-Lione aumenterà l'inquinamento. Non bisogna solo tener conto dello spostamento su rotaia del traffico, ma anche della ciclopica quantità di anidride carbonica - il gas dell'effetto serra e dei cambiamenti climatici - che verrebbe emessa per realizzare la galleria e posare i binari", dichiara Dario Tamburrano, europarlamentare del M5S, che annuncia in proposito un'interrogazione alla Commissione europea.

"I calcoli effettuati dal Centro studi sui trasporti di Stoccolma su una nuova linea ferroviaria ad alta velocità analoga al TAV Torino-Lione mostrano che, considerando la necessità di 'spalmare' le emissioni del cantiere sul funzionamento della linea stessa, i risparmi di emissioni si verificherebbero su un orizzonte temporale di 50 anni e solo a determinate (ed improbabili) condizioni. Ma i cambiamenti climatici si stanno già manifestando e bisogna ridurre le emissioni qui ed ora, non fra 50 anni", conclude Tamburrano.

Guarda anche ...


Titolo