evi_m5s.jpg


comunicato stampa

"Ci sono troppe domande senza risposta sul suicidio di Laura Pignataro. Con una interrogazione alla Commissione europea chiediamo di effettuare ulteriori indagini sul possibile legame fra il suicidio della funzionaria italiana della Commissione europea e la nomina di Martin Selmayr a Segretario Generale dell'esecutivo comunitario. Chiediamo, inoltre, che venga aperta una indagine interna sulla possibile violazione dell'articolo 11 dello Statuto dei funzionari, così come denunciato da una inchiesta del quotidiano Libération", dichiara Eleonora Evi, prima firmatario dell'interrogazione presentata da tutta la delegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

"Se, come evidenziato dal quotidiano francese, Pignataro avesse subito pressioni psicologiche per operare in violazione dei propri doveri professionali, ci troveremmo di fronte a un fatto gravissimo che andrebbe punito. La richiesta di dimissioni di Selmayr, ad opera del Parlamento europeo, necessita ora più che mai di una risposta. Laura Pignataro è la sesta funzionaria del servizio giuridico che si toglie la vita in dodici anni. Ci aspettiamo dalla Commissione che metta in campo delle misure per fermare l'elevato tasso di suicidi tra i suoi dipendenti, che è inaccettabile", conclude Evi.

Guarda anche ...


Titolo