evi_m5s.jpg

comunicato stampa

"È fondamentale che chi si candida alla più alta carica europea, come lo spitzenkandidat dei Socialisti Frans Timmermans, dica come vuole risolvere i problemi dei cittadini. L'inquinamento da PFAS non solo è un disastro ambientale ma è anche un'emergenza sanitaria che ha colpito il Veneto e che potrebbe interessare anche altre aree industriali d'Italia e d'Europa. Timmermans metta nero su bianco il suo impegno a trovare una soluzione che risolva il problema che è stato segnalato anche nel suo Paese, l'Olanda. Quanto successo in Veneto non deve ripetersi in altre aree d'Italia ed Europa", così Eleonora Evi, eurodeputata del Movimento 5 Stelle, che ha inviato insieme ad altri 14 europarlamentari una lettera all'attuale vicepresidente della Commissione europea.

"È necessario che nella direttiva sull'acqua potabile sia introdotta la tolleranza zero verso queste sostanze che non devono arrivare ai rubinetti dei nostri concittadini. Purtroppo, nonostante la comunità medico-scientifica abbia da tempo lanciato l'allarme, a Bruxelles non sembra esserci la volontà di affrontare seriamente il tema, introducendo limiti restrittivi. L'Europa che vogliamo tutela la salute dei cittadini", conclude Evi.

Guarda anche ...


Titolo